Cinque consigli per una vita sana online (e offline)

In questo approfondimento verranno riassunti i principali meccanismi e accorgimenti necessari a una vita meno stressante online, fra siti di informazione e social network usati con criterio. Potete considerarlo come un vademecum di facOnline_vs_real_lifeile consultazione: da aggiungere ai bookmark e rileggere con regolarità, quando potrebbe esservi sfuggito qualche comportamento… 1.0!

  • No alle condivisioni eccessive: i social, proprio per loro natura, hanno cambiato la vita a tutti. Consentono di interagire con persone lontane, mantenendo contatti che altrimenti andrebbero persi, e di conoscerne di nuove. Ma una cosa è la confidenza fatta di persona, altra è quella online, dove chiunque può leggerla, e “farla viaggiare”, fino magari ad arrivare a qualche malintenzionato. Considerate, allora, la possibilità di account chiusi, oppure dalle impostazioni privacy rigide. E poi da ricordare: mai pubblicare foto di bambini o minori online! C’è chi ne approfitta.
  • Troppo bello per essere vero? Perché lo è! Dubitate sempre davanti a concorsi dai premi incredibili, regali generosi strombazzati su siti internet dall’indirizzo che non suona bene, promesse di vincite: non lasciate numeri di telefono o indirizzi email se non siete sicuri al 100% dell’uso che ne sarà fatto.
  • Segnalate sempre tentativi di truffa e atteggiamenti pericolosi o volgari: dalla polizia postale (fondamentale) all’assistenza clienti dei siti dove questo succede (forum di discussione, social network, siti di giornali online), la Rete migliorerà solo se voi farete la vostra parte e stroncherete sul nascere, con la vostra vigilanza, gli utenti che cercano di comportarsi… come nel Far West!
  • Complicate la vita a un hacker… O a un ladro! I pericoli per i vostri account personali oppure per i vostri computer, tablet o telefono, sono sia online che offline: questi ultimi possono essere rubati, i primi invece potrebbero essere violati da qualche criminale online. Per questo le password vanno cambiate spesso, in maniera da risultare difficili da indovinare.
  • Evitate di cliccare su banner invitanti, pop-up che si aprono all’improvviso o allegati misteriosi (nell’email): sono tentativi di captare informazioni di accesso ai vostri device, portatili e non! L’attenzione non è mai troppa, e nelle prossime pagine vedremo che questi consigli si estendono anche ai bambini.